03 agosto 2007

the gentle art of joining life and music

a volte mi sembra una condanna. in qualunque situazione mi trovi, mi viene perfettamente naturale cercare una degna colonna sonora che sottolinei e si appiccichi perfettamente al momento. in certe occasioni la scelta sembra obbligata (tipo se sei a londra e vieni investito da un double-decker bus), altre meno.

metti una città che non è la tua, metti un trenino centrifugo. l'alba è ancora lì che si esibisce fuori dal finestrino, mentre nel trenino comprendo presto di essere uno straniero come tutti gli altri. un tizio maghrebino di fronte a me legge compulsivamente quello che ha tutte le sembianze di un romanzetto harmony in arabo. un turco con gli occhiali a fondo di bottiglia e una maglia da calcio non riesce a tenere gli occhi aperti e si addormenta con la bocca spalancata. un tipo serbo invece ha delle braccia che sembrano le mie cosce, sulle quali appaiono tatuaggi che non sembrano avere molto a che fare con quelli tribali che spuntano spessissimo sopra i tanga delle ragazze. e intanto io, in piedi, appoggiato alla parete, per qualche motivo ho in mano un hula hoop, il che mi rende bersaglio di una gamma di sguardi che vanno dal ma guarda che tenero a maledetto ricchione passando per che ne sai, magari è un artista del circo. ma cristo santo, non avete mai visto un quasi trentenne con in mano un hula hoop? bah. ma non mi curo degli sguardi. non posso permettermelo, ho ben altro a cui pensare: come sonorizzare tutto questo? servirebbe qualcosa freddo e caldo allo stesso tempo, che mi tenga sveglio e che mi coccoli. tiro fuori dalla borsa il lettore mp3 e inizio a fare tentativi. deadbeat no. okkervill river no. holden nemmeno. alla fine ecco la rivelazione: the line of nine, scsi-9. musica da ballo da non ballare, finta tech-house da spleen.

il trenino procede e scarica persone come fossero merci. fermate che non ho mai sentito nemmeno nominare vengono scandite sui bassi convessi di senorita tristeza. missione compiuta, ho la mia soundtrack. poi mancano un sacco di altre cose, ma vabbè.

[video] scsi-9 feat. katya ryba - senorita tristeza (live)

[mp3] scsi-9 - senorita tristeza

4 commenti:

a. ha detto...

eh no cristo. l'mp3 ci devi mettere alla fine.

enzoppi ha detto...

dio fa, il solito esoso. mp3 in arrivo, giusto perché sei te.

benty ha detto...

per me con l'hoola hop è finita. almeno per quest'estate

enzop ha detto...

confido nel tuo pronto recupero autunnale, bro. allora sì che potremmo imbarcarci in infuocate sfide col cerchio.